16 OTTOBRE: GIORNATA MONDIALE DELL’ALIMENTAZIONE. PARLIAMONE

L’Organizzazione delle nazioni unite per l’alimentazione e l’agricoltura – FAO celebra il 16 ottobre di ogni anno la Giornata Mondiale dell’Alimentazione – GMA/WFD con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della povertà, della fame e della malnutrizione.

Qui il link al Concorso Poster della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2018 (Età 5-19)

SCADENZA: 9 NOVEMBRE 2018

Qui il link al libro in versione scaricabile

ASVIS

Clicca qui. Goal 2: Sconfiggere la fame #Obiettivo2030

10 OTTOBRE 2018 LE SCUOLE AMICHE DELL’UNICEF COLORANO LA PACE

Oggi un flash mob per la pace con protagoniste le classi delle Scuole Amiche dell’UNICEF della provincia di Venezia.

Noi siamo partiti dal GOAL 16 degli Obiettivi 2030

Tante idee e tanti modi per dire ai bambini e ai ragazzi coinvolti nei conflitti in varie parti del mondo che li stiamo ricordando, impegnandoci a dare segnali corali agli adulti:

Il NO alle guerre.

L’obiettivo: dire al mondo che si può sorridere e questo è possibile solo se ci impegniamo affinche tutti possano sorridere, nessuno escluso.

VIDEO

#ilvillaggiochevogliamo: CCRR del Veneto in rete!

Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio (proverbio africano)

MA QUALE VILLAGGIO VOGLIAMO?… COME BAMBINE, BAMBINI, RAGAZZE, RAGAZZI…COME ADULTI… COME ISTITUZIONI…

È accaduto in una splendida giornata di sole, domenica 17 giugno 2018 a Eraclea Mare.

Si potrebbe presentare l’evento come un quadro che ha messo in scena entusiasmo, impegno e speranza.

Una cornice di sensi:  il bosco misto, le dune, il profumo e la voce  del mare, il gusto delle more sui rami di un gelso maestoso, le sale ospitali del Centro Ambientale della Città di Eraclea.

La tela: 44 ragazze e ragazzi provenienti da Eraclea, San Donà di Piave, Noventa di Piave, Santo Stino di Livenza, Rosà (Vicenza), tutti componenti dei Consigli delle ragazze e dei ragazzi delle rispettive città. Tra loro, educatori, docenti e gli Assessori dei Comuni presenti.

EracleaMare17giuccrr (14)web

Si sono conosciuti e incontrati per la prima volta, essendo membri di Consigli appena rinnovati.

A rompere il ghiaccio, un pezzo di carta strappato. Esso riportava la scritta di una parte di articolo della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e interpellava ognuno a cercare chi avesse la tessera da aggiungere per comporlo.

giugnoCCRRweb

Dietro il gioco per la costituzione dei gruppi con i CCRR “mescolati”, la metafora: ogni articolo prende significato solo nel momento in cui ciascun bambino/bambina offre la propria voce per dargli vita, per poi impegnarsi a metterci gambe e braccia per contribuire a realizzarlo pienamente.La mission è trasformarlo in realtà in ogni dove e in ogni situazione.

Ed ecco sette gruppi con i rappresentanti di ogni città pronti a svolgere il compito di condividere e fissare idee sul proprio cartellone. All’inizio qualcuno era titubante, ma in breve sempre più spigliati, coinvolti dal leggere e commentare l’articolo assegnato.

Il passo successivo era trovare, descrivere e tradurre in immagini i loro pensieri.

Insieme, all’ombra degli alberi, tessevano le proprie idee, immaginando  che cosa potesse rappresentare la Convenzione dei Diritti, dando forma al proprio “Villaggio che vogliamo”[1] come luogo ideale da rendere reale. Un po’ alla volta, per ogni bambino, bambina, ragazza e ragazzo presenti, era chiara la cornice di senso dell’attività: conoscersi, confrontarsi e condividere un’idea di diritti e di possibilità, una visione di sogni e di speranze, di spazi reali e di solidarietà, di diversità e di inclusività.

giugno (28)webInfine, la condivisione in plenaria delle riflessioni   emerse di fronte agli adulti: ricche, spiazzanti a misura di bambini, bambine, ragazze  e ragazzi:

la Convenzione è …uno scudo che protegge; è una porta aperta alle possibilità di esprimersi; è un arcobaleno, raro e bellissimo: bisogna saper cogliere l’istante in cui appare; è un libro aperto da leggere e sapere; è come le nuvole,  leggere, perché “vola ciò che vale!”; è un orecchio, perché invita i grandi all’ascolto dei bisogni dei più piccoli; è un sole, perché illumina e dà vita alle bambine e ai bambini attraverso i diritti; è tante mani insieme: ricordano che è anche un dovere, perché non c’è diritto senza impegno a favore della sua realizzazione; è regole per volersi bene.

cartelloni-collageweb

Vogliamo un villaggio.. che lasci tempo libero alle bambine e ai bambini di incontrarsi, di giocare e di sognare; un villaggio dove si sta in armonia con gli altri e ci sia la pace; pulito e sicuro, da poter girare liberamente e in autonomia; il villaggio ideale è come le nuvole, che si modificano e si spostano continuamente: bisogna costruirsi i mezzi per raggiungerle!

cartelloni-collage1web

A Eraclea Mare era nato un progetto: creare una rete di scopo che riunisce tutti i CCRR del Veneto, per parlare a una sola voce, quella dell’infanzia e dell’adolescenza che può essere ascoltata e “usata” dalle istituzioni per costruire una casa comune generativa per tutti: una casa colorata dalla creatività, in cui i cittadini di ogni età sanno progettare e collaborare per trovare risposte ai problemi e macinare idee per concepire e mettere in pratica nuovi stili di vita.

La cornice di senso per le istituzioni: le parole del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Filomena Albano, che pochi giorni fa ha relazionato davanti al Senato della Repubblica rivolgendo questo invito: “intercettare le richieste e i bisogni di bambini e ragazzi, tradurli in diritti e individuare le modalità per renderli esigibili, portando le istanze delle persone di minore età davanti alle istituzioni”. “L’obiettivo – ha proseguito – è realizzare il principio di uguaglianza di tutti i bambini e ragazzi presenti a qualsiasi titolo in Italia e l’ascolto istituzionale rappresenta la modalità attraverso la quale questi diritti possono essere garantiti”. Le istituzioni erano presenti, disponibili ad accogliere l’invito e ora…all’opera, convinti che “insieme è meglio!” Prossimo appuntamento: inizio 2019 #ilvillaggiochevogliamo. I CCRR chiederanno ascolto ai componenti del Consiglio della Regione del Veneto e all’Autorità del Garante Regionale, cui presenteranno i loro obiettivi e le loro proposte per il territorio, illustreranno i progetti realizzati, chiedendo di continuare a lavorare insieme alle istituzioni “per potenziare ciò che funziona, trovare soluzioni innovative, misurare i progressi ottenuti” (UNICEF, Agenda globale per lo sviluppo post-2015).

Al caldo, al sole, alla frescura degli alberi, i sogni raggiungevano la sabbia e il mare lì vicino e narravano un nuovo impegno a favore di tutti i bambini e le bambine che, oltre la recinzione, sulla spiaggia e tra le onde, ignari stavano ricevendo un dono di impegno e di passione da parte di coetanei che si accordavano per unire le voci a garanzia che i bisogni sottesi ai loro diritti trovino accoglienza e risposte fattive.

Grazie ragazz*!!! E un vivo GRAZIE ai genitori, ai docenti, alle educatrici, agli Amici del Villaggio di Rosà, agli assessori Michela Vettore, Patrizia Furlan e Valentina Doretto della Città di Eraclea; all’assessore Rosana Concetti di Noventa di Piave, all’assessore Grandotto Chiara di Rosà, al Presidente del Consiglio Comunale di San Donà di Piave Francesco Rizzante, ad Antonio Bonamin e Lucia Busatta di Rosà, all’assistente sociale del Comune di Eraclea Stefania Bardellotto, ai Dirigenti degli Istituti Comprensivi di Eraclea, Noventa di Piave, San Donà di Piave, Santo Stino di Livenza, Rosà.

Un GRAZIE speciale al sig. Franco Bortolotto, a Claudio Ortolan – Billy- Direttore della Scuola Sezionale di Alpinismo Giovanile del CAI di San Donà di Piave, a Giancarlo Bettin, per la preziosa collaborazione #semprepresenti.

[1] L’idea del “villaggio che vogliamo” nasce da una provocazione della studiosa Stefania Garassini, la quale, recentemente, ha lanciato il suo hashtag a favore di una rete di persone che decidono di impegnarsi per il miglioramento della comunicazione e della condivisione, della consapevolezza digitale come opportunità di esprimersi nel rispetto e nella reciprocità. L’hashtag  coniato da Garassini per l‘AIART di Milano di cui è Presidente Regionale: #pereducareunfigliocivuoleunvillaggio

 

 

Giornata Mondiale del Rifugiato 2018

#WithRefugees

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo che, costretti a fuggire da guerre e violenze, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita. E soprattutto invita a non dimenticare mai che dietro ognuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata. Storie di sofferenze, di umiliazioni ma anche di chi è riuscito a ricostruire il proprio futuro, portando il proprio contributo alla società che lo ha accolto“(UNHCR).

“I diritti o sono di tutti o non sono di nessuno”

Mercoledì 13 giugno 2018 l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Filomena Albano, ha presentato in Senato la Relazione 2017 al Parlamento. L’evento, che si è tenuto nella sala Koch di Palazzo Madama, rappresenta l’occasione per trarre un bilancio delle attività svolte ed evidenziare i temi relativi ai diritti dell’infanzia e dell’adolescenza su cui richiamare l’attenzione delle istituzioni.

A questo link, parte del discorso della Garante.

Nel programma, il saluto del Presidente del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Alberti Casellati, quindi l’intervento dell’Autorità garante Filomena Albano.

A seguire, grazie alle testimonianze dei protagonisti e alle letture, si sono toccati tre temi: la tutela volontaria, l’affido familiare e la continuità degli affetti, i diritti della Convenzione sull’infanzia e l’adolescenza riscritti dai bambini…. MUSICA PER LE NOSTRE ORECCHIE!!!

 

Filomena Albano, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, a Palazzo Madama

Festa della Repubblica Italiana

Sabato 2 Giugno 2018, il CCRR e tutti i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Comprensivo di Eraclea, sono invitati a partecipare alla Festa della Repubblica. Qui il programma.

Per ricordare cosa significa questo giorno, un video. Clicca qui!

rep-ital

Proclamato il CCRR di Eraclea 2018-2020

Grandi emozioni giovedì 26 aprile a Ca’ Manetti.

Davanti al Consiglio Comunale al completo, riunito per una  seduta di lavoro, i due CCRR: quello uscente e quello appena eletto dalle ragazze e dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Eraclea. Alle spalle i genitori, sostenitori convinti di questo progetto, che credono nel valore della partecipazione di tutti – e i loro figli in prima linea – a favore della città.

Dopo aver ascoltato gli assessori delle Commissioni su quanto realizzato nei due anni di mandato, è stato il momento della  proclamazione del nuovo CCRR, con i suoi 38 componenti.

Il sindaco Mirco Mestre ha investito il nuovo Sindaco jr Matteo Scomparin con la fascia tricolore. Cinzia Bozzetto, Sindaco CCRR di Eraclea dal 2016-2018, non potendo essere presente, ha inviato una lettera di saluto e di augurio.  Poi il discorso del vice sindaco, Rebecca Ongaro, felice del ruolo conferitole dai ragazzi e dalle ragazze di Eraclea,  mandato che si impegna a svolgere con entusiasmo.

Infine, il discorso del nuovo sindaco del CCRR Matteo Scomparin, che riportiamo di seguito:

“Buona sera a tutti!

Per chi non mi conosce sono Matteo Scomparin,  ho 10 anni e frequento la classe 4^ presso la scuola primaria “Giannino Ancillotto” di Stretti.

Sono molto emozionato e onorato della fiducia che mi avete dato.

Da oggi comincio una nuova avventura iniziata un po’ per gioco ma che poi è diventata molto importante per me, e mi impegno a indossare con rispetto questa fascia tricolore col simbolo della nostra Repubblica Italiana cercando di rappresentare al meglio tutti i ragazzi e le ragazze del nostro istituto comprensivo “Edmondo de Amicis” durante tutti gli impegni in cui sarà chiamato il CCRR…

#partecipareinfinitopresente #influenzapermettendo.

Infine grazie agli adulti che ci hanno dato questa possibilità, a tutti quelli che mi  hanno votato e buon lavoro a tutti NOI.

GRAZIE ERACLEA!”

Quel “Grazie Eraclea” con un timbro più alto, riassume tutta la passione e l’entusiasmo del nuovo CCRR  di cui Matteo si farà portavoce e a cui tutta la comunità di Eraclea guarda con grande orgoglio e fiducia.

POCHI GIORNI ALLA PROCLAMAZIONE CCRR 2018-2020

Si svolgerà Giovedì 26 Aprile la Cerimonia ufficiale di Proclamazione del nuovo CCRR.

Ci incontriamo alle 17:30 a Ca’ Manetti. La commissione Sport è attesa alle ore 17:15.

Le prime due riunioni sono state produttive, soprattutto dal punto di vista della conoscenza reciproca, della decisione di proporsi e di scegliere i componenti della Giunta. Una partenza alla grande!

Di seguito la lista dei Consiglieri nelle Commissioni, di Sindaco e Vice Sindaco. Il giorno 26 sarà resa ufficiale  la nomina degli Assessori.

Sindaco

Matteo Scomparin

Vicesindaco

Rebecca Ongaro
COMMISSIONE AMBIENTE   Assessore Riccardo Borsato
Artur Ceaglei
Monica Cella
Joshua Ferrazzo
Diletta Mestre
Ilaria Meneghel
Alice Polesello
COMMISSIONE SPORT   Assessore Gabriele Bruno
Elisa Pasqual
Diana Senno
Manuel Veronese
Alex Zanchetto
Alessandro Zanchin
COMMISSIONE TEMPO LIBERO   Assessore Riccardo Conte
Gianluca Costa
Giada Gobbo
Francesco Matera
Melissa Methasani
Eros Pasqualinotto
COMMISSIONE SCUOLA   Assessore Aurora Volpato
Sofia Babbo
Giulia Buran
Alessandro Damo
Selen Peretti
COMMISSIONE SOLIDARIETÀ   Assessore Alex Seufferrheld
Alice Bergamo
Samuel Cimpoies
Vittoria De Ceco
Giada De Nobili
Gianmarco Mazzon
Angelica Teso
COMMISSIONE STRADE SICURE   Assessore Aurora Bosi
Sara Bortoluzzo
Daniele Cortello
Leonardo Franzo
Reana Franzo

Grazie Ragazz*!

Una serata  all’insegna della partecipazione per la conclusione del mandato del secondo CCRR di Eraclea. Il resoconto da parte delle ragazze e dei ragazzi che per due anni si sono trovati a macinare idee e a realizzare progetti, sostenuti dalle famiglie e dalla scuola, dall’Amministrazione.

Nell’occasione è stato distribuito anche il Galateo della Mensa realizzato dalla Commissione Scuola in collaborazione con l’Ufficio stampa e alcune classi dell’Istituto. Un video mostrava momenti di progettazione, di organizzazione di Giornate e incontri speciali, portando alla luce la partecipazione attiva, mettendo in scena l’idea di sentirsi parte di un territorio, di una città, di una comunità. Grazie Ragazz*!

Ma lasciamo la parola al Sindaco uscente, Cinzia Bozzetto, che ha saputo spendersi con passione e competenza in tutto il mandato, coinvolgendo Consiglieri e Assessori:

CERIMONIA FINE MANDATO

28 marzo 2018

Buona sera a tutti, rivolgo il mio saluto alle autorità presenti, al Sindaco Mirco Mestre, ai suoi Assessori e ai Consiglieri comunali presenti in sala.

Siamo qui questa sera per concludere in modo solenne il mandato del CCRR che io come sindaco ho avuto il piacere di rappresentare.

Molte sono state le attività del CCRR in questi anni ma ne voglio ricordare alcune di importanti:

  • Prima di tutto le cerimonie pubbliche alle quali abbiamo partecipato:

il 25 aprile, assieme ai combattenti per l’anniversario della liberazione dell’ Italia dal nazifascismo;

il 2 giugno, per festeggiare la nostra Repubblica ;

il 4 novembre per celebrare la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate.

  • Poi gli incontri con i Sindaci e le Giunte dei CCRR di San Donà di Piave, Cavallino Treporti, Noventa di Piave, San Stino di Livenza e Jesolo , una opportunità di collaborazione e confronto, l’occasione per fare nuove amicizie e scambiarci idee e consigli.
  • Abbiamo organizzato feste dello Sport e Giornate ecologiche.
  • Per ultimo, in occasione della fine del mandato, siamo andati a visitare la sede della Regione Veneto dove abbiamo potuto incontrare i nostri amministratori regionali e assistere ad una seduta del Consiglio.

E’ questo quindi , il momento per ringraziare tutto il ccrr, il vicesindaco Alessio Stefanet, gli assessori: Giovanni Piovan, Sara Marson, Emy Bessega, Francesco Maria De Nobili, Sofia Burato e Giacomo Scomparin e tutti i consiglieri delle varie commissioni .

Ringrazio a nome del CCRR i ragazzi dell’ Ufficio Stampa : Ludovica Teso, Giulia Gubana, Edoardo Trevisan, Erika Bosi, Tommaso Tebaldini che con molta passione hanno raccontato e immortalato tutti i momenti vissuti assieme, arricchendo sempre di più il nostro sito internet.

Un grazie speciale a tutti gli educatori , agli insegnanti e alle assistenti sociali che ci hanno seguito, sostenuto ed aiutato nelle attività del consiglio e in tutte le riunioni.

Un ringraziamento va anche ai genitori di tutti i noi ragazzi per averci sostenuto durante il nostro mandato.

Ringrazio a nome di tutti il Sindaco e la Giunta della Città per averci permesso di continuare il nostro lavoro come Consiglio comunale dei ragazzi e anche l’ex sindaco Giorgio Talon e l’ex assessore Renata Filippi perché proprio con loro abbiamo iniziato questa nostra bellissima avventura.

È stato per me un onore portare questa fascia tricolore e rappresentare le ragazze e i ragazzi del comune di Eraclea, una esperienza unica e irripetibile  che mi ha permesso di capire , nel mio piccolo, come funziona il Comune e quanto sia difficile governare il nostro Paese.

A distanza di due anni, ringrazio ancora chi mi ha votata e ha reso possibile tutto questo.

Auguro al futuro Sindaco e al nuovo CCRR di vivere con entusiasmo il mandato che riceveranno e di impegnarsi per rendere migliore la nostra città di Eraclea e tutto il comune.

Grazie !

Cinzia Bozzetto, Sindaco CCRR di Eraclea 2016-2018

Palazzo della Regione: la Casa dei Veneti

Dopo le elezioni del nuovo CCRR di Eraclea, avvenute il 16 Marzo 2018, il CCRR uscente conclude il proprio mandato due momenti significativi:

  1. la visita a uno dei palazzi istituzionali della politica a Venezia: Palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio Regionale del Veneto;
  2. la partecipazione alla seduta del Consiglio Comunale degli adulti della Città di Eraclea, in cui ci sarà anche il passaggio di consegne e la proclamazione del nuovo CCRR – giorno previsto: 26 aprile 2018.

Il pomeriggio del 20 marzo ha visto Palazzo Ferro Fini aprire le porte al nostro CCRR, grazie alla disponibilità della responsabile dell’Ufficio Eventi del Consiglio Regionale, la dott.ssa Antonella Lazzarini.

Arrivati direttamente da scuola, ragazze e ragazzi sono entrati in quella che è stata definita la loro casa: la casa dei cittadini del Veneto che è orgogliosa di accogliere tutti, in particolare chi, fin dalla giovane età, crede sia importante impegnarsi per il bene comune. Sono state queste le parole di cordiale accoglienza espresse dalla dott.ssa Ardit Manuela, che ci ha fatto da guida.

#avenezialacasaditutti

marzo2018 (8)

Quel pomeriggio era in corso una seduta di Consiglio, cui abbiamo potuto assistere da uno spazio sovrastante l’Aula Consiliare, ricevendo direttamente il saluto di benvenuto da parte del Presidente del Consiglio Regionale a nome di tutti i Consiglieri.Davanti a noi, il vetro che permetteva di assistere ai lavori, i monitor che mostravano in primo piano gli interventi, l’audio che scandiva i discorsi, il tabellone del tempo che garantiva il diritto di parola a ogni intervento.

#trasparenzaedemocrazia.

Poi la visita al ‘piano nobile’ e un’interessantissima lezione di educazione di Cittadinanza e Costituzione con la dr.ssa Ardit nella Sala di cuoio.

Lo scenario, da favola: terrazzo alla veneziana, pareti incise, soffitto di legno lavorato in perfetta sintonia con la preziosità del vetro di Murano espressa in una  splendida sospensione. E poi altre sale di ricevimento degli ospiti e di delegazioni, e una vista sul Canal Grande, resa suggestiva dalla Chiesa della Madonna della Salute. Noi eravamo lì, silenziati da tanta bellezza, fieri di sentirsi parte: una storia nella storia. In dono, un’interessante pubblicazione ciascuno su articolazione e funzioni della  nostra Regione , un libro d’arte e un gagliardetto.

#labellezzasalveràilmondo

marzo2018 (34)

Punto di forza della visita a Venezia: l’importanza del servizio al territorio, la passione per il proprio Paese, il senso di appartenenza…

Punto di forza di fine mandato: essere in rete. Nella Conferenza delle Giunte dei CCRR del Veneto, siamo ormai arrivati a sei CCRR: Eraclea, San Donà di Piave, Cavallino Treporti, Jesolo, Santo Stino di Livenza, Noventa di Piave. A giugno, incontreremo il CCRR di Rosà (VI), a settembre, quello di Asiago (VI). La mission è  la partecipazione attiva, perchè cresca sempre di più la consapevolezza di poter costruire insieme agli adulti città vivaci e inclusive; accanto a noi l’UNICEF della Regione Veneto e il Comitato PIDIDA, con i suoi progetti di  cittadinanza orientati dalla Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

#costruiamofuturo

Concludiamo con una filastrocca di Benedetto Tudino:

 “[…]È la speranza che tutto il mondo,

per quanto grande, per quanto tondo,

possa un giorno esser voglioso

di dirsi un mondo meraviglioso.

Pieno di piedi che vanno di frettamarzo2018 (61)

verso qualcosa che non aspetta,

verso un tesoro che in ogni viso

è racchiuso in un grande sorriso.

Perché ridendo torna alla mente

ciò che tiene insieme la gente.

Gente diversa nel dire e nel fare

ma tutta uguale nell’immaginare…

…creare, sognare che l’Universo

abbia oggi un tragitto diverso,

dove il rispetto e la dignità

segnano al cuore l’umanità”.

GRAZIE REGIONE VENETO, GRAZIE CITTÀ DI ERACLEA, GRAZIE ISTITUTO COMPRENSIVO “DE AMICIS”, GRAZIE RAGAZZ*!!!!

marzo2018 (19)