Mostra a Venezia: Magister Giotto. Con lo sguardo di Bimba Landman

Per chi pensa di approfittare di una giornata un po’ fresca per un’uscita a Venezia, vi consigliamo una mostra. In questo link, un articolo  dal blog di Bimba Landman, una super-illustratrice di libri per l’infanzia: “UN BAMBINO DI NOME GIOTTO”:


“Il percorso si snoda attraverso ambienti di grande impatto percettivo, ricostruzioni scenografiche, visioni illusorie. La tecnologia – a disposizione dell’arte – offre a tutti i visitatori un’esperienza senza precedenti, dove dettagli, vicende, intervalli dal respiro più ampio, vengono valorizzati e messi in risalto, per permettere di cogliere il significato più nascosto di una delle più appassionanti rivoluzioni della storia dell’arte[…]”. Continuate a leggere nel sito linkato ;-)

Allarme dell Unicef : la metà dei rifugiati nel mondo sono bambini

OGGI, 20 GIUGNO 2017, GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

I quotidiani e le riviste ne parlano: qui un articolo di Focus Junior

Di seguito, un video promosso dall’UNICEF.

Le storie aiutano a comprendere…

“La mia è stata un’infanzia felice, ma capivo quello che stava accadendo intorno a me. Una mattina mi sono alzato e i negozi erano stati saccheggiati, tutte le finestre erano state distrutte e la mia scuola bruciata”.”Il rumore era così forte. Ha tremato tutta la casa. Era così vicino. La gente gridava e correva per strada. Sono state uccise così tante persone”.

“Due storie in parallelo, quella del tedesco Harry, 92 anni, che è stato rifugiato da bambino durante la Seconda Guerra Mondiale e quella di Ahmed, 12 anni, fuggito da Damasco, in Siria.

Le ha messe a confronto l’Unicef in un video che rappresenta una dura testimonianza delle sfide che i bambini rifugiati continuano ad affrontare. Nel mondo sono circa 50 milioni i bambini che sono stati sradicati, 28 milioni dei quali hanno lasciato le proprie case a causa di conflitti.

Per l’Unicef i bambini rappresentano oltre la metà dei rifugiati nel mondo e nel 2015 circa il 45% di loro proveniva da Siria e Afghanistan.Nel video realizzato con l’agenzia 180 Amsterdam, i due protagonisti raccontano di essere stati costretti a lasciare la propria casa e a intraprendere un viaggio alla ricerca di un posto sicuro. Tra loro ci sono oltre 70 anni di differenza, ma le due storie hanno molti punti in comune. Sono dovuti scappare, affrontando pericolosi viaggi via terra e mare. Harry ha trovato salvezza nel Regno Unito, dove ancora vive; Ahmed ha raggiunto la Svezia, dove si è riunito con la famiglia ed è tornato a scuola.[…] Dopo il numero record di morti fra migranti e rifugiati raggiunto negli ultimi tre mesi nel Mediterraneo, tra cui circa 190 bambini, l’Unicef ha rivolto un appello ai leader degli Stati membri dell’Unione europea, riuniti a Malta, sottolineando il grande pericolo rappresentato dal viaggio dal Nord Africa all’Italia e la necessità per i governi di entrambe le sponde di fare di più per salvarli”. (FONTE: Telecolor- You Tube)

Incontrarsi per…raccontare e valutare un anno di attività del CCRR

Martedì 6 giugno 2017 il CCRR si è riunito in plenaria per l’ultimo incontro di quest’anno di attività. Con noi, anche Giulia e Ludovica dell’Ufficio Stampa.

In apertura, ha preso la parola l’assessore Michela Vettore, che ha chiesto ai Consiglieri quali cose del CCRR di quest’anno sono piaciute di più  e quali sono i motivi per cui il CCRR è un progetto valido. Riportiamo la risposta del Consigliere Scomparin Simone, che interpreta un po’ lo spirito del CCRR:

“Partecipare è importante perché permette di sentirci più responsabili e di sentire un po’ della responsabilità che hanno i grandi”.

Presente anche l’assessore Patrizia Furlan, che ha informato sul servizio realizzato da  Linea sulle reti da pesca di Eraclea, invitandoci il 25 giugno a vederlo  in TV.

Fatto il punto sulle attività concluse e quelle da riprendere a settembre (a breve pubblicheremo una sintesi che sarà anche il nostro pro-memoria per ripartire), gli educatori Claudio e Giulia hanno somministrato un questionario di gradimento a tutti i consiglieri e le consigliere presenti e poi, “in plenaria” a… prendere un bel gelato.

Appuntamento al 15 settembre per la prossima riunione del CCRR!!!

Giulia & Ludovica

Alcuni momenti significativi di quest’anno…

statuto1

Lo Statuto del nostro CCRR, dopo essere stato letto, rivisto e modificato dai ragazzi e dalle ragazze, è stato consegnato all’Ufficio Protocollo a Eraclea.

Pedalata di chiusura Attività CCRR

 

Sabato 27 maggio 2017…insieme per tirare le fila di questo primo anno di mandato.

Ecco il programma:

ore 9:00   Partenza dal centro di Eraclea – Piazza Giuseppe Garibaldi

ore 10:00 Arrivo al Centro di Educazione Ambientale di Eraclea Mare

Giochi in spiaggia: Beach Volley

ore 11:00 Break time

ore 11:30 Giochi in fornace: Orientiring

ore 12:30 Pranzo al sacco

ore 13:00 Gelato

ore 14:00 Rientro

 

Festa della Liberazione. 72 anni di Libertà e Democrazia

Il 25 Aprile, Festa della Liberazione, è una festa di unità nazionale. Questa data rappresenta l’avvio di un’epoca nuova per il nostro Paese, che trova stabilità e nuovi valori di pace e democrazia dopo una dittatura e una terribile guerra.

È anche occasione per indossare nuovi occhiali per guardare le risorse e i bisogni delle nostre città, del nostro Paese, per rinnovare l’impegno a ideare e realizzare insieme – bambini, giovani e adulti – progetti e  iniziative per contribuire al miglioramento dell’Italia, a partire dalla nostra “piccola-grande” comunità. Il rispetto delle regole tutela le libertà di ognuno, rende stabile il progetto di libertà che i nostri nonni e bisnonni hanno stabilito.

Oggi ci è stato ricordato che la liberazione è un disegno di amore, una buona notizia che ogni giorno va testimoniata, in riconoscenza a chi ci ha regalato i valori di libertà e giustizia.

Così oggi, come ogni anno, noi ragazze e ragazzi del CCRR siamo stati presenti alla celebrazione che si è svolta in Chiesa e in Piazza Garibaldi a Eraclea alle ore 9:00. Il 30 aprile un momento di celebrazione si terrà a Stretti, presso il Monumento ai Caduti, sempre alle ore 9:00.

Di seguito il discorso del Sindaco del CCRR Cinzia Bozzetto:discorso-cinzia2017

 

base2017-680x360

Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’ Autismo. Per sentirci meno distanti

Il prossimo 2 aprile ricorrerà la GIORNATA MONDIALE DELLA CONSAPEVOLEZZA SULL’AUTISMO, promossa dall’ONU e quest’anno alla sua decima edizione. […].

Il blu è il colore scelto per “identificare” le iniziative svolte da istituzioni e associazioni e può essere utilizzato per manifestare solidarietà e promuovere conoscenza.

Ogni anno, infatti, i più importanti monumenti, o luoghi simbolo, in ogni parte del mondo, vengono illuminati di blu: dal One World Trade Center di New York alle Cascate del Niagara.

Rimaniamo in contatto…

Sono milioni nel mondo, e migliaia in Italia, le famiglie che hanno a che fare nella vita di tutti i giorni con questo disturbo.

La ricerca continua…

Nonostante molti studi, non è noto ancora quali siano le cause dello sviluppo dell’ autismo :-(

I dati finora prodotti dalla ricerca consentono di avanzare solo ipotesi sull’ origine del disturbo e, nell’insieme, non forniscono, al momento, elementi di certezza sulle cause, che restano sconosciute” (MIUR, 2017).

Cosa necessita?

Competenza, “consapevolezza, collaborazione e impegno di tutti – genitori, studenti, docenti – per la definizione e realizzazione del progetto di vita”.

Questo significa essere/fare/costruire  una COMUNITÀ di cittadini che affrontano uniti le sfide della vita.

14 marzo: Giornata del PI GRECO! La logica in primo piano :-)

pgreco-day

ll 14 maggio è la giornata del Pi grego (fonte: Endlessly777) RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA/Ansa

Oggi è il giorno del Pi greco, festività ideata nel 1988 per celebrare la tanto importante quanto temuta costante matematica, che corrisponde approssimativamente al numero 3,14.

Curiosità

La data scelta per questa ricorrenza si ispira proprio ai numeri che compongono il pi greco, ovvero il 3 (che corriponde a Marzo) e il 14 (che equivale al giorno scelto).

In questo link, un bel libro per approfondire

 

Sogna in grande Principessa!

Un bel video Disney per…

Per ogni ragazza che coltiva i propri sogni imparando a credere in se stessa.

Per ogni ragazza che sogna in grande c’è una principessa che le dimostra che i sogni possono diventare realtà.