Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Dare voce a chi non ne ha…

Il 20 Novembre 2017, in occasione della Giornata dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, l’invito a uscire, a mostrarsi… Tutti fuori, a guardare il cielo, lo spazio che ci accomuna, con le stesse caratteristiche, senza barriere, senza divisioni,  la naturale varietà, la bellezza, con la stessa idea di libertà, di promessa, di sogni e di speranza.

Ci sincronizziamo alla stessa ora? Alle ore 12:00? Facciamo un piccolo video che messa in scena l’entusuiamo di bambini e adolescenti?

Prima, però, guardiamo questo video insieme.

PAROLA CHIAVE: Coralità

E ora due link dove si danno gambe e braccia ai diritti, contribuendo a riflettere, e raccogliere una grande sfida: unirsi e unire motivazioni,competenze, creatività e impegno per realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile:

video 1

video 2

GRAZIE RAGAZZI!!!

Serata emozionante ieri sera: abbiamo dato il saluto di commiato al CCRR uscente, IL PRIMO CCRR di ERACLEA.

A ognuno, un attestato di merito, una foto ricordo del viaggio a Roma, un CD preparato dagli educatori Giulia e Claudio che raccoglie i momenti più significativi del mandato.

Il CCRR a Eraclea è nato dall’idea proposta dell’Assessore Renata Filippi, è stato accolto dalla scuola e, con le educatrici del Progetto Minori Gaia Serfini e Christina Marchetto, con l’ Assistente Sociale Stefania Bardellotto e la responsabile dell’Area Eleonora Sovran, ha preso forma diventando un vero LABORATORIO DI CITTADINANZA ATTIVA, una COMUNITÀ DI PRATICA DI AUTENTICA PARTECIPAZIONE.

È stato sostenuto da un’Amministrazione che crede nell’educazione dei propri bambini e ragazzi mettendoli al centro delle politiche sociali e facendo l’ulteriore passo di renderli protagonisti attivi nella propria città.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

giunta_discorsi_web1

 

Cos’è stato realizzato in questi due anni?

  • Due FESTE DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI, con la finalità di aggregare, di offrire momenti di ritrovo intorno ad attività organizzate, all’insegna del divertimento e del creare comunità.
  • Sono state censite e contattate  le Associazioni di Volontrariato della Città di Eraclea. Ci sono stati anche incontri in presenza con le ASSOCIAZIONI A.P.H.E, AUSER, IN CAMMINO CON MARIA, con cui sono state poste le basi per lavorare insieme a iniziative comuni. L’obiettivo è fare rete, creare un tessuto sociale e comunitario fitto di relazioni collaborative.
  • Sono state valorizzate iniziative importanti già attive nel territorio: la GIORNATA ECOLOGICA è stata pensata nella dimensione “aumentata” dallo sguardo di bambini e ragazzi. Le commissioni l’hanno vivacizzata progettando e allestendo laboratori creativi con uso di materiali di riutilizzo, organizzando percorsi di educazione stradale guidati dai ragazzi e una passeggiata naturalistica di conoscenza del bosco misto e della laguna del Mort. Accanto, è stata svolta la consueta pulizia della spiaggia, sono state allestite le postazioni con le proposte di attività organizzate dalla Protezione Civile e offerto l’immancabile e aggregante  momento conviviale.
  • È stato realizzato il DOPOSCUOLA con docenti che hanno prestato servizio in modo totalmente volontario e gratuito, sostenendo il percorso di preparazione agli esami di fine scuola secondaria di 1° per un folto gruppo di alunni del nostro Istituto.
  • È stato creato un volantino informativo con l’elenco di tutte le società sportive del territorio perchè, nella scelta della pratica di uno sport, ci sia la necessaria informazione sull’offerta - ricca e talvolta sommersa.
  • È stata creata una MAPPA del territorio di Eraclea (frazioni comprese) con foto che segnalano all’Amministrazione le criticità su cui occorre intervenire: buche, barriere, incroci pericolosi, assenza di punti luce, bisogno di piste ciclabili. Il tutto all’insegna del conoscere e del prendersi a cuore la città in termini di sicurezza e di miglioramento.
  • sono stati attivati MERCATINI DI SOLIDARIETÀ, con cui sono stati raccolti fondi per l’autofinanziamento dei progetti dello stesso CCRR e a sostegno di alcune iniziative di Associazioni di Volontariato della città.

Dietro le quinte, un gran lavorio di proposte, di idee, di confronto, scontro e convergenza verso obiettivi da realizzare.preparazione_eco (10)preparazione_eco (9)

GIORNATA_ECOLOGICA (20web)preparazione_eco (7)GIORNATA_ECOLOGICA (web41)

IN SINTESI: Capire e interpretare  i bisogni, ideare le possibili risposte, attivare i progetti, realizzare le attività senza spese per l’Amministrazione, vuol dire imparare che le risorse umane sono la nostra prima grnde ricchezza da spendere a favore della propria città. Essere TESTI VIVI, che scrivono un pezzo di storia comunitaria sullo spirito della partecipazione, della collaborazione tra istituzioni e tra persone di ogni età (a partire dai più piccoli), dell’ inclusione e della solidarietà.

Infine, saper FARE RETE.

  • È stata realizzata la prima CONFERENZA DELLE GIUNTE, che ha messo a confronto le Giunte dei CCRR vicini –  Cavallino Treporti e Jesolo. Confrontare esperienze significa dover riflettere su quanto realizzato e aumentarne lo spessore in termini di consapevolezza e responsabilità dell’impegno.
  • Nello stesso spirito di partecipazione, nel trevigiano, a Mareno di Piave, si sono incontrati  ben cinque CCRR al completo: Eraclea, Conegliano, Susegana, Mareno di Piave, Santa Lucia di Piave.

uscita_conegliano (121)

mareno_CCRR

  • Il nostro Vice sindaco Alessio Giacchetto, insieme alla Vicaria Vania Sartorel, ha partecipato alla giornata Veneta, a Rovigo, organizzata dal PIDIDA (Comitato per la Partecipazione dei Ragazzi) sul progetto nazionale: “PARTECIPARE…INFINITO PRESENTE”.
  • A breve,  ci aspetta una giornata che porterà in piazza a Venezia tutti i CCRR del Veneto, per rendere visibile questa straordinaria presenza di partecipazione attiva delle ragazze e dei ragazzi nell’impegno alla crescita delle proprie realtà territoriali.

Il Viaggio a Roma ai Palazzi Istituzionali, nella fabbrica della politica,  è stato la conclusione del cammino intrapreso nel 2014. Esso ha creato una speciale cornice di senso intorno all’esperienza di partecipazione vissuta durante il mandato.

 

IMPEGNI PER IL FUTURO CCRR?

  • la continuità a iniziative che hanno funzionato;
  • rendere stabile la Conferenza delle Giunte;
  • mantenere la rete con i CCRR del Veneto e con il PIDIDA;
  • rendere stabili gli appuntamenti con la Festa dei Ragazzi, la Giornata Ecologica con i laboratori e i percorsi guidati,  i Mercatini di Solidarietà, la Collaborazione con le Associazioni di Volontariato Sociale e Culturale;
  • riproporre il DOPOSCUOLA gratuito;
  • mantenere gli incontri con gli assessori del Consiglio Comunale degli adulti segnalando idee da realizzare e criticità da risolvere;
  • mantenere aggiornato il sito che rende visibile ciò che si fa.

 

Con queste intenzioni, diciamo GRAZIE ALLE NOSTRE RAGAZZE E AI NOSTRI RAGAZZI del primo CCRR di Eraclea e alle loro famiglie.

CCRR_Roma_2016

 E, a ognuno/a…

Ovunque tu vada, 
Ti auguriamo di non cambiare il tuo entusiasmo e la tua responsabilità.
Ti auguriamo di non disperdere la ricchezza di questa esperienza e di continuare ad amare la tua città e a impegnarti partecipando attivamente e sentendoti cittadino-cittadina per sempre – di Eraclea e del Mondo intero.
Ti auguriamo di rimanere  attento/a ai bisogni del territorio, ad avere occhi e cuore per chi si sente solo o tende a smarrirsi.
Ti auguriamo di tessere ogni giorno i fili che tengono unita la comunità di Eraclea mettendoci il filo del tuo impegno, delle tue competenze e della tua passione politica.
Buona strada e l’appuntamento è … per tutta la vita, in ogni momento di progettazione, di incontro, di festa, di attività aperta alla nostra comunità  che chiede la partecipazione e la dedizione di tutti… nessuno escluso … te per primo/a!!!
Assessore Renata Filippi
Sindaco Giorgio Talon
Amministrazione della Città di Eraclea
Dirigente Scolastica Simona Da Re
Docenti dell’Istituto Comprensivo di Eraclea
ULSS 10 Veneto Orientale Progetto Minori, Tiziano Sartor ed Educatori

 

 

 

 

Partecipare…infinito presente

Importante!
A questo link trovate la consultazione online che arriva dal PIDIDA Nazionale.
Se ci vedete un senso, chiediamo di compilare il questionario e di passarlo anche ai vostri amici entro il 13 novembre. 
Si tratta della consultazione concordata con il Garante Nazionale che i nostri rappresentanti alla 3 giorni del 24-25-26 novembre a Roma contribuiranno a presentare al Garante Nazionale per l’infanzia e l’adolescenza.
Più ragazze e ragazzi  riusciamo a coinvolgere,  meglio è.

Calendario incontri Commissioni CCRR novembre dicembre 2015

Ciao  tutt*!!!

Ecco il calendario dei prossimi incontri delle Commissioni del CCRR :

  • Venerdì 6 Novembre:
    • ore 14:30-16:00: AMBIENTE e SOLIDARIETA';
    • ore 16:00-17:30: SCUOLA e STRADE SICURE;
  • Venerdì 13 Novembre:
    • ore 14:30-16:00: SPORT e TEMPO LIBERO;
    • ore 16:00-16:30: GIUNTA;
  • Venerdì 4 Dicembre:
    • ore 14:30-16:00: GIUNTA;
    • ore 16:00-17:30: AMBIENTE e SOLIDARIETA';
  • Venerdì 11 Dicembre:
    • ore 14:30-16:00: SPORT e TEMPO LIBERO;
    • ore 16:00-16:30: SCUOLA e STRADE SICURE.

23 ottobre 2015 ore 14: Riunione Commissioni CCRR in plenaria

Siamo tutti invitati alla prima riunione in plenaria delle Commissioni del CCRR.

Venerdì 23 Ottobre 2015

dalle ore 14,00 alle ore 15,45.

ESSERCI PER PARTECIPARE: IO PARTECIPO! Rosa (VI), 5 Marzo 2015

IO PARTECIPO!
Il 5 marzo a Rosà ( Vicenza) si è tenuto il 9° convegno Infanzia e Adolescenza, con la finalità di “costruire una città a misura delle bambine e dei bambini , delle ragazze e dei ragazzi”


L’evento, organizzato dal PIDIDA VENETO, ha visto la partecipazione di educatori- facilitatori e di alcuni ragazzi rappresentanti di 5 CCR del Veneto, che sono stati i veri protagonisti!

Coordinati dal dottor Lorenzo Bocchese ( PIDIDA Veneto) e dalla dr.ssa Anna Gimma (Comitato regionale UNICEF del Veneto), noi ragazzi e ragazze abbiamo potuto confrontarci e dire la nostra riguardo alla PARTECIPAZIONE.

Ecco l’interrogativo da cui siamo partiti:
«Cosa vuol dire per voi ragazzi “partecipare” in generale e in quali luoghi potete “alzare la mano” e dire la vostra?».
Il dottor Lorenzo, con la sua introduzione, è stato capace di metterci a nostro agio e di creare fin da subito un clima di confronto molto attivo.
Da questo primo momento ci siamo portati a casa tre piccoli ma preziosi suggerimenti:

  1. Quando si parla, è importante dire ciò che c’è ed evitare di dire quello che non c’è: se devo, ad esempio, dire che una persona è bassa non serve dire “non è alta”.
  2. Quando si lavora in“partecipazione”, si deve stare attenti al tempo.
  3. È fondamentale ascoltare gli interventi degli altri per decidere che cosa tenere e cosa lasciar andare.

C’è stata poi la presentazione dei rappresentanti: le ragazze e i ragazzi del CCR di Galliera Veneta (PD), di Noventa di Piave (Ve), di Rosà (Vi), di Cavallino-Treporti (Ve), e di Eraclea (Ve). Subito dopo, senza perdere davvero un minuto, siamo stati suddivisi in cinque gruppi eterogenei per provenienza; a tutti è stato consegnato un documento di sintesi, redatto dal Garante nazionale dell’Infanzia in Italia assieme ad alcuni rappresentanti delle associazioni per i diritti dei fanciulli. Ciascun gruppo ha poi ricevuto un documento diverso sul tema della partecipazione:
Partecipazione come concetto generale.
• Partecipazione con gli enti locali/le istituzioni.
• Partecipazione in famiglia.
• Partecipazione nella scuola.
• Partecipazione nell’associazionismo.
A ogni gruppo spettava il compito di leggere il documento, fare alcune considerazioni personali e formulare degli interrogativi da condividere e discutere tra i componenti.
Riportiamo le osservazioni di Vania, la nostra vicepreside che era con la rappresentanza di Eraclea:
«I gruppi hanno lavorato in modo davvero costruttivo e al momento di condividere il proprio lavoro con gli altri hanno saputo collocare il concetto di “partecipazione” nel contesto specifico, sapendo focalizzare, per ciascun ambito, degli interrogativi chiari».
Insomma, ne è scaturito un confronto vivace e propositivo, dal quale è emersa la proposta che, localmente, in ogni CCR sia organizzato un momento di confronto simile a quello della giornata, così anche gli altri ragazzi avranno la possibilità di confrontarsi e di dire la loro. Quanto uscirà dai diversi CCR sarà poi condiviso nell’incontro ipotizzato per il 19 maggio 2015 a Rovigo.
Ecco alcuni interrogativi su cui ci confronteremo:
In quali ambiti siamo ascoltati di meno?
• Quando, dove e da chi mi sento considerato/a maggiormente?
• Quale ostacolo sento nel dialogare con i miei genitori con soddisfazione?
• Cosa possiamo fare per sgretolare le paure di non essere capiti dai nostri genitori?
• A volte, agli occhi dei nostri genitori, le nostre richieste sembrano superficiali, ma per noi non lo sono: come possiamo farlo capire?
• Come possiamo coinvolgere i ragazzi disabili nelle attività nel sociale?
• Quali sono i progetti dove possiamo partecipare nel sociale?
Il dottor Lorenzo, che a ogni intervento ringraziava ciascuno per aver scelto di condividere il proprio pensiero, ha concluso con una raccomandazione diretta a tutti noi, ragazze e ragazzi:

« Se volete essere ascoltati, fatevi prima un’idea di quello che volete dire!».

                                                                                        Alessio Giachetto, vice-sindaco CCRR di Eraclea

AAA Cercasi Insegnanti volontari per attività di Doposcuola

La Commissione Tempo Libero organizza l’attività di doposcuola per le ragazze e  i ragazzi della scuola secondaria di 1°,  due giorni la settimana, dalle 15 alle 17.30, a Eraclea.

Le discipline saranno: italiano, matematica, inglese e tedesco.

Per le alunne e  gli alunni delle classi terze, è previsto il supporto per l’organizzazione della tesina d’esame.

I membri della commissione lanciano un appello per garantire questo servizio: servono insegnanti che si rendano disponibili anche soltanto per un’ora alla settimana.
Per dare il proprio contributo, telefonare al 366 67817250.Ringraziamo fin d’ora le insegnanti e gli insegnanti che  accoglieranno il nostro appello:-)

Aiutateci a diffondere l’iniziativa! Grazie!!!

Il CCRR, una palestra di Cittadinanza attiva

“I bambini costituiscono gran parte dell’umanità, della popolazione, della nazione, degli abitanti, dei concittadini… sono i nostri compagni di sempre. Ci sono stati, ci saranno e ci sono“. (Janus Korczak)

Quest’anno il nostro Istituito ha aderito alla proposta dell’ Amministrazione Comunale per la costituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze (CCRR), organo di rappresentanza degli alunni  e delle alunne appartenenti alle classi IV-V della scuola primaria e I-II della scuola secondaria di 1°.

Il CCRR ha il compito di dare voce alle esigenze dei ragazzi presso l’Ente Locale.

Sarà la sede dove noi ragazzi e ragazze partecipiamo attivamente; sarà nostro impegno segnalare i bisogni e i problemi del territorio che raccogliamo, elaborare proposte di miglioramento,  valutare, argomentare, negoziare e prendere decisioni sulle istanze da promuovere e sui progetti da realizzare.