15 APRILE PROCLAMAZIONE CCRR 2014-2016

MITICO!!!!

Primo CCRR della Città di Eraclea.

Una città che crede nei bambini e nei ragazzi, è una città che crede nel futuro.

Venerdì 15 aprile alle 20.45 in Sala Consiliare Ca’ Manetti a Eraclea, ha avuto luogo la manifestazione di proclamazione del primo Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi- Città di Eraclea (CCRR) 2014-2016.

Erano presenti i 44 componenti di cui 36 Consiglieri, 6 Assessori, Sindaca e Vicesindaco. Tra il pubblico, molti dei loro compagni di scuola, la base che supporta e vigila il lavoro delle Commissioni del CCRR. La sala era gremita di famiglie, amici, docenti del nostro Istituto, educatori, i rappresentanti delle varie Associazioni Culturali e di Volontariato del territorio, i Consigli di Frazione, il gruppo rappresentante dei Consigli di Quartiere di Brian con i propri volontari: tutti stretti intorno alla realizzazione alla nostra impresa di cittadinanza attiva. I posti davanti, riservati a noi dell’Ufficio Comunicazioni del CCRR.

  L’Assessore Renata Filippi, promotrice del nostro Progetto “Ti ‘Consiglio’ di partecipare!”  ha fatto da moderatrice. Noi ragazze e ragazzi la vogliamo ringraziare per l’opportunità che ci ha offerto.

Ed ecco la Giunta e i Consiglieri:

discorso_sindaca_web

Sindaca: Alessandra Ferro

Vicesindaco: Alessio Giachetto

Assessori commissioni medie: Beatrice Teso, Marco Lucchetta
Assessori commissioni elementari: Mariazoe Fanton, Alessia Scapolan, Lucas Pizzo, Giosuè Cadamuro.

Consiglieri commissioni medie: Erica Bosi, Simona Minervini, Giorgia Trevisiol,   Beatrice Conte, Darko Dolic, Filippo Zoccoletto, Nicolas   Fiorindo, Matteo Camillo, Alessandro Maria Franzo, Jacopo Paludetto, Giorgio Bragato, Cella Mirko.

Consiglieri commissioni elementari: Tommaso Tebaldini, Sara Trevisiol, Irene Fanton, Vadim Duia, Luciano Sant, Leonardo Bergamo, Giulia Gubana, Nicolò Pasqual, Sebastiano Manzato, Edoardo Ongaro, Samuele Giacchetto, Rachele Biondi, Tommaso Nespolo, Pietro Menardi  , Edoardo Trevisan,  Daniele Geretto, Ludovica Teso, Anna Burato  , Aurora Teso , Riccardo Trevisiol, Vittoria Bragato, Giovanni Dalla Bona, Chiara Bardellotto,  Morgana Lucchetta.

Gruppo Ufficio Comunicazioni medie: Berto Giorgia, Perissinotto Ajara, Franzin Irene , Montagner Arianna, Milan Rebecca, Pelizzaro Irene, Cappello Giorgio,  Teso Elisa,  Koca Bleona, Giust Ilaria, Franzo Stella , Bagolin Andrea, Ferro Chiara, Tronco Elena Pia, Finotto Alessandro, Teso Greta, Busato Alessandro, Franzo Andrea, Ronchi Jessica, Kaur Jasrin  , Volchiuschia Anastasia,  Poles Aurora.

Al momento della proclamazione tutti i Consiglieri e i ragazzi dell’Ufficio Comunicazioni hanno ricevuto da parte del Sindaco l’attestato con i principi della Carta  dei Diritti dei Bambini.  Anche noi  Ragazzi dell’Ufficio Comunicazioni ci siamo presentati alla comunità.

Poi è stata la volta della Giunta del CCRR. Il Sindaco ha proclamato Sindaca Alessandra Ferro.

Il Vicesindaco, Alessio Giacchetto, è stato proclamato dal suo corrispondente Vicesindaco di Eraclea Italo Trevisiol. Di seguito, i 6  Assessori, proclamati dai corrispondenti della Giunta degli Assessori adulti: per la Commissione Sport Beatrice Teso è stata proclamata da Riccardo Rizzetto; Tempo Libero:  Marco Lucchetta,  proclamato da Stefano Boso; Sicurezza Stradale: Alessia Scapolan da Giuliano Battistel; Ambiente e Animali: Giosué Cadamuro, da Stefano Stefanetto; Scuola: Mariazoe Fanton, da Renata Filippi;  Volontariato e Opportunità: Lucas Pizzo, da Silvia Veronese. A tutti è stata donata una copia  della  Costituzione Italiana.

C’era emozione e determinazione nei loro primi discorsi di presentazione davanti alla comunità.

Il Sindaco Giorgio Talon ha concluso la cerimonia con la lettura della frase  scritta e dedicata ai ragazzi e alle ragazze del CCRR,  che riporta le parole di uno dei Padri Costituenti, Giorgio La Pira: «(…) Non si dica quella solita frase poco seria: la politica è una cosa ‘brutta’! No: l’impegno politico -cioè l’impegno diretto alla costruzione cristianamente ispirata della società in tutti i suoi ordinamenti a cominciare dall’economico- è un impegno di umanità e di santità: è un impegno che deve potere convogliare verso di sé gli sforzi di una vita tutta tessuta di preghiera, di meditazione, di prudenza, di fortezza, di giustizia e di carità.»

Secondo Incontro del nuovo CCRR

Oggi 28 marzo 2014, abbiamo partecipato al secondo incontro del CCRR nella Sala Consiliare del Comune. Erano presenti in questo orario –dalle 14.00 alle 16.00- il gruppo dei rappresentanti della scuola secondaria.

Le facilitatrici Christina e Francesca hanno proposto i compiti che spettano alle varie cariche. I rispettivi candidati devono avere specifiche caratteristiche. Successivamente  si divideranno in consiglieri, assessori, sindaco e vicesindaco.

 È  stato un momento importante di autovalutazione di ognuno di loro,che doveva riflettere sulle proprie caratteristiche e capacità  per candidarsi.

 

Cominciamo dalla carica di Consigliere

Il consigliere

responsabile e si impegna,

è portavoce della propria classe

ascolta e rispetta le idee degli altri

è presente alle riunioni

riferisce alla classe quello che accade

le sue idee sono utili a tutti

ha un comportamento corretto da buon cittadino

sa parlare agli altri con rispetto

spiega le sue motivazioni

porta a termine un impegno preso

finisce io lavori iniziati

organizza bene i propri impegni

 

Compito dell’assessore

 

Ha le stesse caratteristiche del consigliere,

 inoltre…

Aiuta e sostiene la propria commissione in modo che tutti possano                      esprimersi e collaborare

Sa parlare in pubblico

Sa parlare agli adulti

È  il portavoce della commissione ed è il legame tra i consiglieri e il                                                           sindaco

Deve essere interessato all’argomento della propria commissione

Ha due impegni al mese nel CCRR.

 

Compito del sindaco/a – vice-sindaco

 

E’ responsabile di tutto il CCRR e dei progetti che si stanno realizzando;

Ha le caratteristiche del consigliere e dell’assessore, in più…

Deve essere sempre presente alle riunioni e alle uscite ufficiali (manifestazioni, feste civiche);

Deve mantenere un comportamento responsabile, essendo il rappresentante di tutti i ragazzi e ragazze;

Non fa differenze;

Sa tenere in considerazione tutte le idee e le proposte con rispetto.

 

Infine Abbiamo intervistato i vincitori delle elezioni del 07Marzochiedendo loro quale fosse il ruolo che si sentivano più adatti a ricoprire.

Alessandra,Nicolas e Jacopo hanno pensato di candidarsi al ruolo di sindaco,

mentre , per la carica di assessore, agli stessi si sono proposti  Alessio,Mirco e Matteo.

Il resto dei ragazzi che non hanno pensato di poter ricoprire il ruolo di sindaco e assessore rivestiranno la carica non meno importante di consiglieri comunali.

 

ANDREA BAGOLIN :)   ILARIA GIUST ;) ELISA TESO;)<3   

FERRO CHIARA 3°D REBECCA MILAN ;)

   Ufficio Comunicazioni CCRR         

                                 

                                      

       

 

 

 

 

 

 

Voci dalla Primaria Fabio Filzi

Tutto ha avuto inizio alle ore 8:40, quando gli scrutatori hanno iniziato a timbrare le schede elettorali. E alle 9:00 ecco la campanella d’inizio e la prima classe è arrivata al seggio.

L’ordine delle classi era crescente, e quindi i primi a sperimentare sono stati i bambini di prima e gli ultimi quelli di quinta elementare.

Abbiamo potuto notare che tutte le classi hanno espresso lo stesso tipo di emozioni rispetto alla mattinata…C’è chi era agitato, chi tranquillo, chi emozionato, chi meno. Chi sicuro del proprio voto e chi invece ancora incerto. Tutti però erano molto contenti di poter vivere questa nuova esperienza.

La confusione non è mancata, dato la prima volta. La maggior parte dei bambini era disorientata, anche un po’ per l’emozione. Ma non erano gli unici: pure gli scrutatori si trovarono di fronte a degli imprevisti, come riordinare i nomi degli alunni  assenti.

Ecco alcuni commenti …

Alice (1^A): “Sono agitata, ma sicura per chi votare”.

La classe (1^b): “È stato bellissimo”.

Melissa (2^): “Sono un po’ emozionata e incerta su chi voterò”.

Sofia (3^): “Sono indifferente a questa cosa”. Nel senso che non si sentiva né emozionata, né tranquilla.

Gloria (3^): “Non sono emozionata, ma mi è piaciuto poter votare”.

Giosuè (4^a): “Questo progetto mi sembra una buona idea ed essendomi candidato sono preoccupato di chi mi voterà”.

Damiano (4^a): “Sono emozionato e visto che mi sono candidato e  sono sicuro di aver coinvolto parecchie persone nei miei programmi, penso di avere un gran numero di voti”.

Sara (4^b): “Mi sono candidata e spero di ricevere molti voti”.

Alice (4^b): “Sono agitata al massimo, perché non so chi ha deciso di scegliermi”.

Denise (4^b): “Sono molto emozionata, sicura nel chi votare e quest’esperienza mi ha coinvolto parecchio”.

Riccardo (5^a): “Sono poco emozionato”.

Gaia (5^a): “Non sono agitata, perché non mi sono candidata e sono sicura del voto”.

Geisi (5^a): “Sono un po’ agitata, visto che è la prima esperienza, ma anche perché mi sono proposta.

Mattia (5^b): “Non sono emozionato e non so chi votare”.

Teso Elisa e Volchivscaia Anastasia, Ufficio Comunicazioni CCRR