Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo

9 Febbraio 2021: parliamone!

Un alleato per combattere il bullismo: l’articolo 2 della Costituzione.

Diapositiva2

Diapositiva7appArt2

La proposta della Commissione scuolaDiapositiva1

Giornata della Memoria… la vita si fa storia

Nel nostro Istituto bambine e bambini sono stati accompagnati a incontrare  una storia di amicizia che ha dato senso a un tempo senza senso: quello delle leggi razziali, della guerra e  della deportazione degli Ebrei.

“Racconti in soffitta dedica anche quest’anno una preziosa lettura alla Giornata della memoria, perché crediamo nella memoria come virtù attiva, intesa non alla rievocazione ma all’azione sulla realtà, perché ciò che è accaduto non accada mai più! Otto, autobiografia di un orsacchiotto, di Tomi Ungerer con le illustrazioni dell’autore.

E’ la storia dell’amicizia tra due bambini, David e Oskar, nella Germania nazista, raccontata dall’orsacchiotto Otto, il loro compagno di giochi. La guerra incombe e pone fine ai loro giochi spensierati, separa i due amici e impone loro sofferenze che non possono comprendere, e noi con loro.

Otto, che è “solo” un orsacchiotto, subisce gli eventi: la separazione da David, deportato con la sua famiglia, i bombardamenti sulla città, la devastazione della guerra, che lo separa anche da Oskar.

Lo ritrova un saldato americano, che finita la guerra lo porta con sé e lo regala a sua figlia.

Ma l’avventura di Otto, non finisce qui.[…]” (tratto da “Racconti in soffitta”)

” L’autore Tomi Ungerer, nato a Strasburgo nel 1931, ha vissuto a lungo negli Stati Uniti, in Canada ed in Irlanda. Pittore, scultore, disegnatore satirico, è stato uno dei più grandi illustratori contemporanei, autore di fiabe insolite e pungenti. Nel 1998 ha vinto l’Hans Christian Andersen Award. E’ morto in Irlanda nel 2019.

“Cosa mi ha spinto a dedicarmi alla letteratura per bambini? Direi di concepire storie che io stesso avrei amato da bambino. Penso che sia fondamentale mostrare ai bambini che non importa quali siano i propri difetti, c’è sempre un modo per sopravvivere e vincere essendo diversi e sfruttando al meglio ciò che si ha.

Voglio mostrare ai bambini che ognuno è diverso ma ugualmente unico.

Un elemento importante è che i bambini nei miei libri sono sempre senza paura. […]” Tomi Ungerer

La traduzione è di Caterina Ottaviani, per l’edizione Mondadori

Di seguito, il link alla storia:  OTTO. AUTOBIOGRAFIA DI UN ORSETTO.

Buona visione!

Grazie maestra Katia e maestra Antonella

Giornata Mondiale dell’Educazione con l’Agenda 2030

Sustainable_Development_Goals_IT_RGB-04Il 24 gennaio in tutto il mondo si celebra la Giornata internazionale delleducazione: una giornata proclamata per la prima volta nel 2020 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per riconoscere all’educazione la sua centralità per il benessere umano e anche per lo sviluppo sostenibile.

 

La celebriamo questa settimana con un interessante video che presenta alcuni obiettivi globali dell’Agenda 2030 e delle proposte concrete.

Buona visione e Buone azioni!!!

CLICCA SUL TITOLO DEL VIDEO: Giornata Internazionale dell’Educazione 2021 – Progetto educativo Beirut Venezia

csm_agenda-2030-per-uno-sviluppo-sostenibile_3eda76ad6a

MASCHERERINE RACCONTANO LA SOLIDARIETÀ

Le Ragazze e i Ragazzi del CCRR di Eraclea,

dalla parte della solidarietà…sempre!

Diversamente partecip-attivi

Pro-gettarsi a favore di nuove forme di partecipazione

Venerdì 18 dicembre 2020 il CCRR si è riunito in plenaria in collegamento su Meet.

ccrr-18dic

In apertura, i ragazzi e le ragazze del CCRR, hanno preso accordi sull’iniziativa per celebrare la Giornata della Solidarietà di lunedì 21/12/2020.

Successivamente, sono state condivise le proposte di attività delle varie commissioni, ri-modulate alla luce di questo particolare momento di restrizioni imposte dalla pandemia:

COMMISSIONE TEMPO LIBERO: predisporre un sondaggio sulle serie tv più viste dai giovani per poter meglio orientare le proposte filmiche quando sarà di nuovo possibile trovarsi insieme.

COMMISSIONE STRADE SICURE: presto saranno distribuiti gli adesivi per le auto per sensibilizzare i bambini all’uso della cintura di sicurezza; proseguiranno iniziative per promuovere  i buoni comportamenti sulle strade;

COMMISSIONE SPORT: realizzare dei tornei ludici on-line – scacchi, dama, Monopoli;

COMMISSIONE SCUOLA: organizzare un iniziativa in occasione della giornata nazionale contro il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo;

 

Oggi bambine e bambini di classe quarta, insieme alle ragazze e ai ragazzi del CCRR, hanno lavorato insieme per raggiungere questo obiettivo. Vi pare poco?

 

 

Sustainable_Development_Goals_IT_RGB-11

 

goal3

 

Sustainable_Development_Goals_IT_RGB-04

 

 

 

 

 

– COMMISSIONE AMBIENTE: riformulare la richiesta ad Alisea per ottenere i contenitori per la raccolta differenziata in ogni plesso scolastico del Comune di Eraclea; progettare la creazione un video per sensibilizzare sul problema delle  mascherine disperse nell’ambiente;

– COMMISSIONE SOLIDARIETÀ: pianificare un video-incontro con gli ospiti della casa di riposo di Eraclea.

L’incontro si è concluso con lo scambio di Auguri di Natale.

 

Dalla parte della solidarietà…sempre

Lunedì 21/12/2020 ricorreva la Giornata Mondiale della Solidarietà Umana.

index

I ragazzi e le ragazze del CCRR e altri studenti dell’istituto, hanno realizzato delle foto con il messaggio di solidarietà scritto sulla mascherina, caricate in un apposito spazio online creato e messo a disposizione dalle educatrici che seguono il CCRR.

Ora, tenuto conto del momento particolare che stiamo vivendo, riflettere sulla solidarietà può essere un compito significativo per aprire l’anno 2021 appena iniziato.

Ed ecco la proposta …

Ogni alunno-alunna dell’Istituto potrà partecipare con la propria foto da realizzaree inviare entro il 15 gennaio.

Le foto caricate saranno assemblate in un video.

Nello specifico, le ragazze e i ragazzi del CCRR chiedono di scrivere sulle mascherine chirurgiche (previa igienizzazione delle mani), uno dei seguenti slogan ideati da loro per diffondere l’importanza del sentimento di solidarietà:

  • “A distanza la solidarietà raddoppia l’importanza”
  • “La più grande ricchezza dell’umanità è la solidarietà”
  • “Sono dalla parte della solidarietà”
  • “La solidarietà, la virtù dell’umanità”

 

 

10 DICEMBRE 2020 GIORNATA MONDIALE PER I DIRITTI UMANI

Oggi vi proponiamo due video per celebrare questa giornata importante nel nostro Istituto.

Voluta dall’ONU, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani orienta il vivere civile. I diritti dichiarati sono diventati principi dentro le Carte Costituzionali di molte nazioni (qui quella italiana), facendo del diritto una priorità garantita dalla legge, accanto ai doveri che completano e regolano  l’agire delle persone nella società – secondo lo spirito di nella uguaglianza diversità di ognuno e ognuna, della reciprocità e della solidarietà.

Oggi festeggiamo l’essere parte della FAMIGLIA MONDO, senza distinzioni di sesso, di etnia, di religione.

Clicca qui: https://youtu.be/77we3ouzUBo .

Noi ragazze e ragazzi del CCRR ne abbiamo parlato nelle nostre riunioni da remoto e, nella chat, abbiamo condiviso degli slogan che aiutavano a cercare il senso di queste ricorrenze: tutte e tutti, di ogni età, oggi abbiamo la possibilità di riflettere su che cosa è veramente importante per una vita dignitosa e felice . Lo slogan più votato:

I DIRITTI SONO COME L’ARIA: TUTTI NE ABBIAMO BISOGNO!!!

 

20 novembre 2020 un buon giorno per ricordare il Diritto a Crescere Felici

Domani si celebra la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

La Convenzione (Convention on the Rigths of the Child – CRC) è stata approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991.

Qui una breve presentazione con dei link per poter approfondire/riflettere insieme sulla CRC nelle classi.

Qui i Diritti in parole semplici.

Qui i dieci articoli fondamentali.

Qui l’iniziativa UNICEFMascherine che raccontano il futuro dei giovanissimi, oltre il Covid19

31 anni di Ascolto da Mantenere e Migliorare.

Noi ragazze e ragazzi del CCRR lo faremo nel nostro primo incontro di ripartenza, trovandoci da remoto, ma relmente partecipAttivi!!!

convenzione

GIOVANI PARTECIP@TTIVI: GRUPPO PROVINCIA DI VENEZIA ALL’OPERA!

ERACLEA MARE, 20 LUGLIO 2020. INCONTRO RAPPRESENTANTI CONSULTA REGIONALE DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI – GRUPPO PROVINCIA DI VENEZIA

L’incontro in presenza per i 10 tra ragazzi e ragazze della Consulta Regionale della provincia di Venezia si è tenuto negli spazi ospitali del Centro Ambientale a Eraclea Mare. Ad accoglierli, un  ambiente che sa di mare e di bosco, di aghi e di pigne, di sabbia e di brezza.

Nel rispetto di regole e distanziamento fisico, a tenerli uniti erano le tematiche emerse nei precedenti incontri da remoto,  le PAROLE-CHIAVE individuate e le attività da ideare e rappresentare – durante la videochiamata regionale i portavoce di ciascuna provincia si erano lasciati con una ‘ricetta regionale per la scuola di domani‘.

 

20luglio-consulta-eraclea (6)

Ed è così che i due gruppi hanno preparato la propria “ricetta” sulla scuola, considerando ingredienti, dosi, procedimento, decantazione e cottura, regolazione dei gradi e del tempo; a completare l’opera, l’ingrediente non materico ma il più importante: la buona dose di amicizia e di ascolto per una SCUOLA INCLUSIVA.

Ottenere un piatto saporito, facilmente mangiabile, digeribile, ma anche sostenibile, fattibile, condivisibile, esportabile, è stato il prodotto-obiettivo che ha guidato la prova dei cuochi.

Alia, la direttrice d’orchestra, ha animato l’incontro e  coordinato i lavori.

Si sono rivelate due ore preziose, che hanno portato a cuocere le idee da portare in Regione, sapendo ora di far parte di un organismo – la Consulta – capace di dar voce a bambine, bambini, ragazzi e ragazze.

20luglio-consulta-eraclea COLLAGEUn GRAZIE alla Città di Eraclea, al Commissario prefettizio dr. Giuseppe Vivola, alla dr.ssa Eleonora Sovran e alla dr.ssa Stefania Bardellotto; un grazie alla signora Raffaella Bortoletto per la sua presenza al Centro.

Un GRAZIE ALLE RAGAZZE E AI RAGAZZI PER LA LORO PARTECIPAZIONE COSTRUTTIVA E AI LORO GENITORI PER IL SOSTEGNO.

QUI LA LETTERA con aggiornamenti e i prossimi appuntamenti sul progetto Giovani Partecip@ttivi.

QUI IL PRIMO NUMERO del magazine Partecip@ttivi della Consulta Regionale delle ragazze e dei ragazzi del Veneto.

GRANDE PASSO IN AVANTI PER LA PARTECIPAZIONE ATTIVA: I CCRR RICONOSCIUTI DALLA REGIONE DEL VENETO

Legge regionale 20 maggio 2020, n. 18 (BUR n. 74/2020) – Testo storico

NORME PER IL RICONOSCIMENTO ED IL SOSTEGNO DELLA FUNZIONE EDUCATIVA E SOCIALE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COME STRUMENTO DI PARTECIPAZIONE ISTITUZIONALE DELLE GIOVANI GENERAZIONI ALLA VITA POLITICA E AMMINISTRATIVA

QUI IL LINK DELLA VERSIONE STAMPABILE

LO SCOPO

Art. 1 – Finalità.

1. La Regione del Veneto, in attuazione dei principi statutari e al fine della concreta applicazione della “Carta europea riveduta della partecipazione dei giovani alla vita locale e regionale” adottata dal Congresso dei Poteri locali e regionali d’Europa il 21 maggio 2003 nonché in coerenza con le disposizioni e nell’ambito di quanto previsto dalla legge 27 maggio 1991, n. 176 “Ratifica ed esecuzione della convenzione sui diritti del fanciullo, fatta a New York il 20 novembre 1989”, promuove la partecipazione istituzionale dei ragazzi alla vita politica e amministrativa delle comunità locali.
2.[…]riconosce il ruolo e favorisce l’istituzione, lo sviluppo e l’interazione dei consigli comunali, o sovracomunali dei ragazzi.
3. Ai fini della presente legge per ragazzi si intendono i soggetti che frequentano la scuola secondaria di primo e secondo grado.
IL NOSTRO CCRR VEDE ANCHE LA PARTECIPAZIONE DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DELLA SCUOLA PRIMARIA.

LE FUNZIONI

Art. 2 – Consiglio comunale o sovracomunale dei ragazzi.

1. Il Consiglio comunale, o sovracomunale dei ragazzi, è autonomamente istituito, rispettivamente, dal comune o dai comuni in forma associata e svolge in particolare, le seguenti funzioni:
a) promuove la partecipazione dei ragazzi alla vita politica e amministrativa locale;
b) promuove la conoscenza, da parte dei ragazzi, della Costituzione della Repubblica e dello Statuto del Veneto e delle rispettive funzioni istituzionali degli enti costitutivi della Repubblica, nonché dell’attività e delle funzioni dell’ente locale e del rispettivo Statuto;
36C-6e-20170529082032
c) promuove l’informazione rivolta ai ragazzi;
giulia_tommaso_alessia1
d) elabora progetti coordinati da realizzare in collaborazione con gli analoghi organismi istituiti in altri comuni;
conferenzaGiunteCCRR_7dic2017collageWEB
e) segue l’attuazione dei programmi e degli interventi rivolti ai ragazzi in ambito locale.
2. Il Consiglio dei ragazzi può presentare proposte di deliberazione al Consiglio comunale e alla Giunta e, su richiesta, esprimere parere non vincolante su ogni materia che presenti specifico interesse per i ragazzi.
3. In particolare, il Consiglio dei ragazzi può esprimere pareri, formulare proposte, svolgere interrogazioni in merito a:
a) pubblica istruzione e servizi scolastici;
b) tempo libero, sport e spettacolo;
c) promozione all’educazione alla legalità;
d) sicurezza stradale e circolazione;
e) politica ambientale e urbanistica;
f) iniziative culturali e sociali;
g) solidarietà ed assistenza;
h) rapporti con l’associazionismo.
QUI COMPAIONO LE NOSTRE COMMISSIONI, RAGAZ!

 4. La Giunta regionale adotta con proprio provvedimento gli indirizzi per promuovere la costituzione e il funzionamento dei consigli comunali o sovracomunali dei ragazzi anche al fine di assicurarne i requisiti minimi di uniformità in ambito regionale, assicurando lo svolgimento delle funzioni in modo libero e autonomo sulla base del regolamento adottato dal consiglio dei ragazzi.

 

LE RELAZIONI

Art. 3 – Rapporti con il comune.

1. I consigli comunali dei comuni del Veneto ove è stato istituito il Consiglio comunale o sovracomunale dei ragazzi:
a) promuovono sedute congiunte del Consiglio comunale con il Consiglio dei ragazzi;
b) richiedono al Consiglio dei ragazzi pareri non vincolanti su tematiche di loro pertinenza;
c) prevedono, ove possibile, nel bilancio di competenza un contributo fisso, seppure di minima entità, per le attività del Consiglio dei ragazzi.

LA RETE

Art. 4 – Rete regionale dei consigli dei ragazzi.

1. Per promuovere le finalità di cui alla presente legge, la Giunta regionale istituisce, la Rete regionale dei consigli comunali o sovracomunali dei ragazzi di seguito denominata “Rete”.
2. I compiti della Rete sono:
a) svolgere attività di supporto ai consigli comunali e sovracomunali dei ragazzi nonché assistenza tecnica per l’accesso alle opportunità offerte dai programmi comunitari e dagli scambi socio-culturali;
b) gestire servizi informativi e banche dati sulle attività svolte dai consigli dei ragazzi;
c) agevolare la comunicazione e lo scambio di informazioni all’interno dei consigli dei ragazzi e con analoghi organismi di altre regioni;
d) promuovere iniziative periodiche di raccordo e dibattito.
3. La struttura regionale competente in materia di politiche giovanili gestisce il supporto tecnico alla Rete
giugno (28)

LA GIORNATA DEI CCRR

Art. 6 – La Giornata regionale dei Consigli dei ragazzi.

1. È istituita la Giornata regionale dei Consigli dei ragazzi per promuovere e rafforzare il ruolo dei giovani nella vita pubblica locale e regionale al fine di contribuire fattivamente allo sviluppo di una società democratica.
2. A decorrere dal 2020 la celebrazione della giornata dei consigli dei ragazzi ha luogo nella Città di Venezia, capoluogo della Regione, in una data annualmente individuata dalla Giunta regionale, presso sedi istituzionali della Regione, anche al fine di promuovere occasioni di incontro con le istituzioni regionali, per illustrare e trattare le istanze più significative su temi di rilevanza regionale emerse in sede di Rete dei consigli dei ragazzi.
3. La Giunta regionale prevede l’indizione di avvisi per la premiazione a rotazione di tre progetti elaborati dai consigli comunali e sovracomunali dei ragazzi, che si contraddistinguono per originalità e capacità nel promuovere la consapevolezza dell’importanza del ruolo dei ragazzi nel processo decisionale politico. I premi sono attribuiti in occasione della Giornata regionale dei Consigli dei ragazzi.
4. In fase di prima applicazione della presente legge la Giunta regionale provvede altresì ad indire un avviso per un riconoscimento a favore di uno o più comuni che, alla data di entrata in vigore della presente legge, avevano già istituito il Consiglio dei ragazzi od organismi ad essi equiparabili e che nell’ultimo anno avevano elaborato progetti originali per promuoverne la partecipazione alla vita politica ed amministrativa locale.