Conferenza delle Giunte del Veneto Orientale 2019

Venerdì 6 dicembre 2019, presso la Sala Consiliare del Comune di Noventa di Piave,  si è riunita la Conferenza delle Giunte del Veneto Orientale. Erano presenti i CCRR di Noventa, San Donà di Piave, Musile di Piave, Eraclea, Santo Stino di Livenza.

Ad accompagnarci, i docenti referenti e le facilitatrici. Con noi anche la docente referente del CCRR di Abano Terme (PD), la dr.ssa Sandra Frizzarin, presente per un confronto e per avviare momenti di incontro tra i ragazzi. Si ipotizza un evento in collaborazione con UNICEF Veneto e il Comitato UNICEF di Padova all’interno delle iniziative di Padova Capitale Europea del Volontariato 2020.

Significativa è stata la presenza dei politici: il sindaco della Città di Noventa di Piave Claudio Marian e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Politiche Giovanili, Sport, Associazionismo Rosanna Concetti che ci ha accolto e ha seguito con interesse i lavori delle Giunte.

Noi ragazze e ragazzi ci siamo presentati (il CCRR di Musile di Piave è stato appena rinnovato), poi abbiamo condiviso i video realizzati dalle Commissioni nelle rispettive sedi aventi come tema la gestione responsabile dei rifiuti: la corretta differenziazione, il riutilizzo creativo, i consumi responsabili per la sostenibilità ambientale. A orientare la progettazione comune è l’Agenda Italiana 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Divisi in gruppi, i rappresentanti dei diversi CCRR hanno fissato e poi condiviso alcuni punti che sintetizzavano dei comportamenti  e delle buone prassi per attivarsi nel concreto a riciclare, rispettare l’ambiente e riutilizzare i rifiuti.

Successivamente i gruppi hanno pensato ad un evento comune di pulizia della città da realizzare in contemporanea  nei propri comuni di appartenenza.

Conclusi i lavori, è stata realizzata un’installazione (con il riutilizzo di tappi di bottiglia) andando a comporre l’acronimo CCR. La struttura è stata predisposta da un genitore di Noventa di Piave al quale va il nostro GRAZIE!

ccrrweb

Un momento conviviale ha rafforzato ulteriormente il bel clima di collaborazione che fa da filo conduttore a questa esperienza di partecipazione allargata e ormai stabile nel nostro territorio.

#semprepiùattivieconcreti

 

 

Commissione Solidarietà: Associazioni di Volontariato… Collaboriamo insieme?

dodo_CCRR19/09/2014

Siamo arrivati con i compiti che ci eravamo dati a giugno.

Ci siamo divisi in due gruppi:

Ludovica, Vittoria, Edoardo O. e Lucas si confrontano sulle domande che  possono essere utili per l’indagine sulle Associazioni di Volontariato del territorio.

Pietro, Edoardo T. e Sara hanno ricercato in internet le associazioni di Volontariato che operano nel territorio di Eraclea.

Impegno per la prossima riunione:

  1. Portare nuove domande per il questionario per poi selezionarle/assemblarle/decidere quali tenere.
  2. Selezionare le Associazioni che hanno obiettivi comuni con la Commissione Solidarietà, in particolare con le iniziative dei programmi elettorali e le collaborazioni alle iniziative già esistenti e attive nel territorio.

Iniziative esistenti a Eraclea:

  • Mercatino del Baratto (pro-loco di Eraclea)
  • Albero di Natale Solidale
  • Corsa ASMME
  • Mercatino di Natale con trenino

Nuove proposte CCRR- Commissione Solidarietà:

  1. Laboratorio a scuola di Italiano L2 per i bambini stranieri con attività di conversazione condotta da nonne/i, mamme.
  2. Istituire la festa paesana dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza come Scuola Amica delle Bambine e dei Bambini (UNICEF)
  3. Mappa che indichi le barriere architettoniche in città e frazioni di Eraclea.

10 Ottobre 2014

L’attività di oggi  era dedicata alla preparazione del questionario di indagine da somministrare alle Associazioni di Volontariato del territorio di Eraclea e dintorni.

Ci siamo divisi in due gruppi, ciascuno con un proprio compito:

  1. definire e mettere insieme le domande per il questionario
  2. scrivere la lettera di accompagnamento al questionario da presentare alle Associazioni di Volontariato.

Obiettivi dell’indagine:

  • CONOSCERE – CHI FA E COSA FA
  • FARCI CONOSCERE – CHI SIAMO E CHE COSA CI PROPONIAMO DI FARE
  • COLLABORARE INSIEME

 

15 APRILE PROCLAMAZIONE CCRR 2014-2016

MITICO!!!!

Primo CCRR della Città di Eraclea.

Una città che crede nei bambini e nei ragazzi, è una città che crede nel futuro.

Venerdì 15 aprile alle 20.45 in Sala Consiliare Ca’ Manetti a Eraclea, ha avuto luogo la manifestazione di proclamazione del primo Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi- Città di Eraclea (CCRR) 2014-2016.

Erano presenti i 44 componenti di cui 36 Consiglieri, 6 Assessori, Sindaca e Vicesindaco. Tra il pubblico, molti dei loro compagni di scuola, la base che supporta e vigila il lavoro delle Commissioni del CCRR. La sala era gremita di famiglie, amici, docenti del nostro Istituto, educatori, i rappresentanti delle varie Associazioni Culturali e di Volontariato del territorio, i Consigli di Frazione, il gruppo rappresentante dei Consigli di Quartiere di Brian con i propri volontari: tutti stretti intorno alla realizzazione alla nostra impresa di cittadinanza attiva. I posti davanti, riservati a noi dell’Ufficio Comunicazioni del CCRR.

  L’Assessore Renata Filippi, promotrice del nostro Progetto “Ti ‘Consiglio’ di partecipare!”  ha fatto da moderatrice. Noi ragazze e ragazzi la vogliamo ringraziare per l’opportunità che ci ha offerto.

Ed ecco la Giunta e i Consiglieri:

discorso_sindaca_web

Sindaca: Alessandra Ferro

Vicesindaco: Alessio Giachetto

Assessori commissioni medie: Beatrice Teso, Marco Lucchetta
Assessori commissioni elementari: Mariazoe Fanton, Alessia Scapolan, Lucas Pizzo, Giosuè Cadamuro.

Consiglieri commissioni medie: Erica Bosi, Simona Minervini, Giorgia Trevisiol,   Beatrice Conte, Darko Dolic, Filippo Zoccoletto, Nicolas   Fiorindo, Matteo Camillo, Alessandro Maria Franzo, Jacopo Paludetto, Giorgio Bragato, Cella Mirko.

Consiglieri commissioni elementari: Tommaso Tebaldini, Sara Trevisiol, Irene Fanton, Vadim Duia, Luciano Sant, Leonardo Bergamo, Giulia Gubana, Nicolò Pasqual, Sebastiano Manzato, Edoardo Ongaro, Samuele Giacchetto, Rachele Biondi, Tommaso Nespolo, Pietro Menardi  , Edoardo Trevisan,  Daniele Geretto, Ludovica Teso, Anna Burato  , Aurora Teso , Riccardo Trevisiol, Vittoria Bragato, Giovanni Dalla Bona, Chiara Bardellotto,  Morgana Lucchetta.

Gruppo Ufficio Comunicazioni medie: Berto Giorgia, Perissinotto Ajara, Franzin Irene , Montagner Arianna, Milan Rebecca, Pelizzaro Irene, Cappello Giorgio,  Teso Elisa,  Koca Bleona, Giust Ilaria, Franzo Stella , Bagolin Andrea, Ferro Chiara, Tronco Elena Pia, Finotto Alessandro, Teso Greta, Busato Alessandro, Franzo Andrea, Ronchi Jessica, Kaur Jasrin  , Volchiuschia Anastasia,  Poles Aurora.

Al momento della proclamazione tutti i Consiglieri e i ragazzi dell’Ufficio Comunicazioni hanno ricevuto da parte del Sindaco l’attestato con i principi della Carta  dei Diritti dei Bambini.  Anche noi  Ragazzi dell’Ufficio Comunicazioni ci siamo presentati alla comunità.

Poi è stata la volta della Giunta del CCRR. Il Sindaco ha proclamato Sindaca Alessandra Ferro.

Il Vicesindaco, Alessio Giacchetto, è stato proclamato dal suo corrispondente Vicesindaco di Eraclea Italo Trevisiol. Di seguito, i 6  Assessori, proclamati dai corrispondenti della Giunta degli Assessori adulti: per la Commissione Sport Beatrice Teso è stata proclamata da Riccardo Rizzetto; Tempo Libero:  Marco Lucchetta,  proclamato da Stefano Boso; Sicurezza Stradale: Alessia Scapolan da Giuliano Battistel; Ambiente e Animali: Giosué Cadamuro, da Stefano Stefanetto; Scuola: Mariazoe Fanton, da Renata Filippi;  Volontariato e Opportunità: Lucas Pizzo, da Silvia Veronese. A tutti è stata donata una copia  della  Costituzione Italiana.

C’era emozione e determinazione nei loro primi discorsi di presentazione davanti alla comunità.

Il Sindaco Giorgio Talon ha concluso la cerimonia con la lettura della frase  scritta e dedicata ai ragazzi e alle ragazze del CCRR,  che riporta le parole di uno dei Padri Costituenti, Giorgio La Pira: «(…) Non si dica quella solita frase poco seria: la politica è una cosa ‘brutta’! No: l’impegno politico -cioè l’impegno diretto alla costruzione cristianamente ispirata della società in tutti i suoi ordinamenti a cominciare dall’economico- è un impegno di umanità e di santità: è un impegno che deve potere convogliare verso di sé gli sforzi di una vita tutta tessuta di preghiera, di meditazione, di prudenza, di fortezza, di giustizia e di carità.»