Giornata Mondiale della Terra 2021: “Ripristiniamo il nostro Pianeta”

“Molti gli eventi che si svolgono in occasione della Giornata Mondiale della Terra 2021:

eventi  tutti digital, ovviamente, tra cui spicca il Vertice sul Clima  indetto dal Presidente degli USA Joe Biden che ha invitato a partecipare ad un confronto di due giorni 40 leader dei principali leader mondiali, destinato a segnare il ritorno in prima linea di  Washington nella lotta contro i cambiamenti climatici di origine antropica.

Dallo stesso articolo, si apprende  che “in Italia, l’evento principale avrà luogo al Villaggio per la Terra di Villa Borghese con la seconda edizione di #OnePeopleOnePlanet – the multimedia marathon, con un palinsesto di 13 ore di diretta streaming sul canale televisivo digitale RaiPlay, accolta dall’azienda RAI  come forma di forte impegno sociale per la salvaguardia dell’ambiente in questa grave fase di crisi climatica” (Continua a leggere qui l’articolo).

Qui il link del Corriere della Sera con altre interessanti indicazioni su iniziative in straming per questi tre giorni dedicati al tema.

Da cittadine e cittadini, come possiamo usare queste informazioni?

Possiamo individuare e mettere in atto REGOLARMENTE COMPORTAMENTI CHE RIDUCONO L’IMPATTO DELLE ATTIVITÀ QUOTIDIANE SULL’AMBIENTE.

Penso a quali sono, faccio una lista di comportamenti “green” e la tengo a “portata di occhio” dentro al diario (lo utilizzo ogni giorno); ne incollo una copia a casa,  sulla porta del frigorifero in cucina (lo apriamo ogni  giorno e ben ci ricorda che solo se funzionante conserva bene i cibi!), ma anche una copia in ingresso, perché possa attirare l’attenzione di chiunque entra a casa mia (questa famiglia si impegna  a ripristinare l’ambiente!). Non dimentichiamo di esporne una in aula e negli spazi comuni dentro la scuola (la Giornata della Terra è tutti i giorni e viene celebrata ogni giorno dalle nostre scelte responsabili!)

Come possiamo vivere questa giornata per renderla veramente efficace?

Sapendo di essere una comunità, cioè… tante teste e tanti cuori che ragionano e ascoltano (con empatia) la sofferenza del nostro pianeta (l’unico pianeta che abbiamo)…tante mani (il doppio perchè c’è molto da fare) per compiere scelte sostenibili e responsabili…altrettante gambe per portar fuori e diffondere una cultura rispettosa dell’ambiente e di chi lo abita….migliorando gli stili di vita.

ALLORA….

Diamoci qualche descrittore per fare ognuna/o la propria parte (lo prendiamo dal curricolo di educazione civica):

  • Individua, nel tuo ambiente di vita, casi di degrado, trascuratezza, incuria: formula ipotesi risolutive e di intervento alla tua portata.
  • Individua, nel tuo ambiente di vita, i fattori che possono compromettere l’inclusione di tutte le persone, il benessere, la salute, la sicurezza: ipotizza interventi alla tua portata.
  • Identifica nel tuo ambiente di vita, alcuni elementi che costituiscono il patrimonio naturale e culturale; ipotizza azioni per la salvaguardia, individuando quelle alla tua portata.
  • Individua le principali fonti energetiche distinguendo tra fonti rinnovabili e non rinnovabili, indicando comportamenti individuali e collettivi per il loro utilizzo consapevole e osservando quelli alla tua portata.
  • Individua forme di consumo consapevole che contengano la produzione di rifiuti e lo spreco, nella tua quotidianità e nella collettività in generale.

Fra poco ci sarà un nuovo CCRR: altro strumento per realizzare l’obiettivo di contribuire a RIPRISTINARE IL NOSTRO PIANETA”….all’UNISONO!

Risorse per riflettere (cliccate sopra)…

Per i più piccoli:

NAMI E FIBI, UN MARE DA SALVARE – Storie per bambini

Giornata della Terra – Video per Bambini | Earth Day in Inglese

Giornata della Terra – Salviamo l’ambiente – La terra è per noi – Canzoni di Nuovi Sogni

Per tutti:

uno spot: Per il nostro mare: Cuore di plastica: i bambini ti mostrano come le tue azioni distruggeranno il loro futuro

Per i più grandi:

Emma Watson: appello per gli “Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

L’appello di Malala Yousafzai per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Obiettivi di sviluppo sostenibile

 

 

 

 

 

Primavera in tutti i sensi: germogli di impegno per un mondo migliore

Nel mese di Marzo, protagonisti i ragazzi: hanno tanto da insegnare ai grandi.

15 MARZO 2019

clima

In prima linea nella lotta contro il cambiamento climatico, le future generazioni.

“Venerdì 15 marzo passerà alla storia della lotta per il clima, con una sedicenne protagonista: Greta Thunberg, proposta per il Nobel per la pace. Lo sciopero salva-pianeta è stato un evento record. “In Italia un milione di persone”, dicono gli organizzatori della manifestazione. Una protesta che ha toccato tutti i continenti, coinvolto 100 nazioni e animato di persone, colori e slogan 1.700 città con cortei, comprese le città di nazioni tra le più inquinate al mondo come l’India, la Cina, la Russia e paesi dell’America Latina” (da La Repubblica).

A Bruxelles la mobilitazione ha superato i 50mila partecipanti, con leader quasi sempre al femminile. La protesta ha attecchito anche nelle scuole londinesi.

Così gli studenti “disertano i banchi di scuola il venerdì, ma per ‘dare una lezione’ ai governi incapaci di battersi fino in fondo contro il surriscaldamento planetario” (da Avvenire).

#FridaysForFuture – il monito di Miriam, la Greta milanese: “In futuro ci sveglieremo pensando ad acqua e cibo, non alla colazione”

20 marzo 2019

Sustainable_Development_Goals_IT_RGB-11

Terrore sul bus, ragazzino-eroe finge di pregare in arabo per avvertire padre. Le storie di coraggio dei ragazzini sequestrati.

È un tredicenne l’autore della chiamata che ha consentito l’intervento dei Carabinieri e la liberazione dei 51 bambini sequestrati a bordo del bus scolastico a San Donato Milanese.

Adam: ‘Eravamo molto spaventati, l’autista aveva preso un’altra strada’.

“Un ragazzino presente sull’autobus dirottato ha finto di pregare in arabo mentre, in realtà, stava avvertendo il padre che l’autobus era sotto sequestro. È  uno dei dettagli raccontati dal sindaco di Crema Stefania Bonaldi, secondo la quale tra gli studenti, nonostante la paura provata in quei momenti “è scattato un gioco di squadra” per cercare di evitare danni peggiori da parte dell’attentatore” (da IL GIORNO-Milano).

21 MARZO 2019

Goal_16

Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Un fiume di persone di ogni età.

Su indicazione dell’Ufficio II – DRVE: il MIUR, in collaborazione con l’Associazione “Libera –Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, promuove la partecipazione delle scuole di ogni ordine e grado alla “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” che ricorre, come ogni anno, il 21 marzo, si comunica alle SSLL che l’Associazione Libera ha individuato la città di Padova come sede per la manifestazione nazionale per l’a.s. 2018/2019“.

Ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome. A Padova, erano in 50 Mila; in Prato della Valle, il suono dei nomi verso il cielo.

Il giorno seguente, a San Donà di Piave, la Giornata-ricordo è stata promossa dalle ragazze e dai ragazzi del CCRR della città, con una mostra e la lettura dei nomi delle vittime di mafia in piazza Indipendenza.